Google+ Badge

venerdì 20 maggio 2016

OLTRE ME

E io subito amai
quel tavolo di formica
di cui non sapevo nulla
Vi giacevano sparsi in vario modo
le copie del mio libro
Bramavano di catturar lo sguardo
e cambiavano posizione,
irrequiete, si alternavano,
ora sopra, ora sotto
dimentiche di essere
tutte eguali.
E io subito amai
quel tavolo di formica.
"L' oltre me" faceva
bella mostra di sé,
finalmente oltre me.