Google+ Badge

giovedì 12 maggio 2016

LA MASCHERA





LA MASCHERA
Viaggio a ritroso
in un tempo
che non mi appartiene .
Di chi sia non so.
Cerco una vita
che non mi fu data,
ma che doveva essere
la mia.
Chi ha preso la mia vita?
Che ne ha fatto?
Chi ha sofferto
il mio dolore?
Chi ha gioito
col mio cuore?
E tu chi hai amato
quando amavi me?
E chi ti ha amato
quando ho amato te?
Eppur fu vero!
Trovo solo una maschera
sudata di cartapesta,
una maschera usata.
Qualcuno l'ha indossata
e ha lasciato la traccia
di una lacrima spezzata,
di un sorriso affaticato
come da gran tormento
e uno strappo sul viso.
Che strano simulacro
ormai non potrà più essere adattato:
anche l'elastico nero dietro la testa

s' è spezzato.