Google+ Badge

sabato 7 maggio 2016

MATERNITA'






MATERNITA'


Ho invitato le foglie del bosco
ad una festa.
Passavo da lì quel mattino.
Per la sera attendevo
il mio bambino.
E lui nacque.
Vagiva tutto rosso, allarmato
non capiva cosa gli fosse capitato
Lo chiamai "Nessuno" come suo padre
e il nonno.
Poi lo lasciai,
avevo altro da fare.
E vennero le foglie,
le invitate.
Lo presero con sè.
Sui castelli degli alberi
lo fecero crescere felice.
Non seppe mai
che ero io sua madre.
Di questo mi ringraziò
sempre.