Google+ Badge

lunedì 16 novembre 2015

Ti lascio andare

Tu sei lontano.
Dal mio giorno fuggi come un ladro notturno
Tu sei vicino,
forse, perché presente in me è il tuo fuggire
Ti lascio andare.
Tu sei il passato. Inutile trattenerti
anche se non t'ho scordato

Le mie labbra brucianti
vorrebbero fermarti
L'anima mia impazzita
ricorda quei momenti
Ti lascio andare.
Non c'è più posto in me
per la memoria.
Per la memoria che ho di te.

Lontano da te,
disegnerò un sembiante
che ti somigli un po',
che ti ricordi amante
Ti lascio andare.
Nella nebbia della mia memoria
confusamente, forse, riapparirai ancora

Pallida ombra ormai
che un tempo amai
sulle onde del vento
della mia passione.
Ti lascio andare.
Senza più nulla aggiungere,
lascerò che amore scivoli via
senza far rumore