Google+ Badge

domenica 30 agosto 2015

L'essenza del tempo

Vado sempre in cerca
dell'essenza del tempo....
Voglio ancora giocarci a palla prigioniera....

-----------------------

Quando le tue giornate erano mie
Le mie giornate erano diverse
Quando il tuo tempo apparteneva a me
Anche il mio tempo apparteneva a te

C'era un che d' infinito, di immortale
Nello scorrere continuo di quelle ore
Era un percorso interno, dentro il cuore
A contarne i minuti era l'amore

Non si trattava di una bagatella
Era la storia tutta che era bella
Prendevi il tempo dentro le tue mani
Lo guardavi negli occhi, gli parlavi:

Va da lei ora, gli sussurravi piano
Dille: "mi guardo dentro, vedo che la amo".
Di te faccio una palla, ti lancio oltre barriera
Da lei devi arrivare, farla mia prigioniera

La palla obbediente mi veniva incontro.
Forte e veloce a razzo mi centrava
Per evitare che toccasse terra
Le braccia aprivo mentre lei arrivava

La sollevavo sopra la mia testa
La guardavo sorridente farmi festa
Anche lei mi guardava, mentre mi diceva
Che era lì per me, mandatami da te

E quello sguardo da te proveniente
Il tuo sguardo interno, dolce ed attraente
Mi arrivava tutto sulla pelle,
mi accarezzava, mi diceva: stella.

"Stella di vita dovunque tu sia
Fermati dentro il tempo. Non andare via!"
Io la stritolavo contro il petto mio,
poi la rimandavo a te, godevo a quel rinvio

...prigioniero tu, prigioniera io.....

-----------------------

L'essenza del tempo
È soltanto il mio tempo
L'essenza del tempo è
Soltanto il tuo tempo
Il "nostro" tempo, quello con cui giocavamo...
Giocavamo sempre a palla prigioniera