Google+ Badge

venerdì 22 settembre 2017

Party in giardino

Si stava bene
ieri sera al party
in giardino tra tanti amici.

Una signora diceva
come beata:
-io me ne vengo qui
ogni giorno da sola
nella mia poltrona
tra le mie piante,
con il mio libro,
i miei rottweiler,...
il mio....

e io sentivo:
-le mie voci laggiù nel cortile...
gli echi di tante gole...
contorni di figureattimi sempre
più ... dileguati nell'ieri, perduti per il domani
ciò che ... agonizza sempre e sempre nel mio cervello...


Certo, sbagliavo,
era solo una piccola invidia
da party,
ciò che la signora come beata
voleva suscitare.

giovedì 21 settembre 2017

Canzone


Il corpo era entrato nella sua canzone,
l'altra tua vita s'era messa
al piano per suonarla
con piccole mani,
accarezzandola.
Solo un minuto.
Volevi che a sorprenderti
fosse un attimo di gioia
ricevuto in dono
non pagato
Era il desiderio che
l'aveva composta:
l'esserti desiderata nel desiderio di un altro.
Solo un preludio per consegnare
il corpo a lui che
sapeva spezzare i minuti per farne
ore intarsiate

martedì 19 settembre 2017

rumori freddi

Corea del Nord 18/9/2017
"vicina alla fase finale"


Rumori freddi
davanti alla nostra vita.
Per scaldarsi la trave di legno
ricorda il vecchio albero.
Il timore di oggi
è già in pentola a bollire.
Qualcuno dice
-non vedo più nulla
un altro
-andiamo via
e mi prende il braccio.
Tu afferri l'altro
per acchiappare un aquilone
che vuole fuggire
senza di te.
Si creano strane parentele
fuori dalla luce.
Ma come faccio a cacciare
le mosche
solo con le gambe?

lunedì 18 settembre 2017

18/9/2017

La vita si accumula 
con la stessa velocità della polvere.
Bello accorgersene
con lo sguardo gioioso
del bambino
su un giocattolo
ritrovato 
e il grido:
ti ho cercato!

giovedì 14 settembre 2017

...

E infine si scardinò esplodendo

-"Non ne voglio sapere
di maestri,
non ho mai amato le lezioni..."

-"cosa vuoi che importi
a me o ad altri,
tutti rimandiamo
al mittente
le lezioni senza luce"

-"...ma pretendo molto dalla luce del silenzio"

ATLETI DEL NULLA

Ma a quali generazioni
di buio affaticato a morire
dettiamo esercizi di sopravvivenza
noi atleti del nulla,
illuminati solo da un'inutile insistenza
a guardare le stelle a denti stretti?

I nostri figli altrove,
come il futuro 

mercoledì 13 settembre 2017

La maschera di ferro

C'è una parte di me
invisibile

chi non mi trattiene non ha torto.
Ho lo sguardo spento
della menzogna s/fi/lacciata,
non so bene cosa sia
accaduto,
cosa e quando s'è perduto 
o s'è trovato,
Sono caduta in un nome sbagliato.
dove non mi sono vista più.
Ho tracciato una storia
o forse no,
forse l'ho solo imprigionata
nel ferro
perché somigliava
alla mia
e ho sempre avuto paura che lo fosse

C'è una parte di me
invisibile

perché ha paura
di una storia che non c'è
mai stata, ma solo desiderata con forza 
impotenza e rabbia
come se non si addestrasse al suo nome.
Ma non ne ha a disposizione altri.
Chiamatemi, chiamatemi
con un altro nome
inventiamolo insieme
a capofitto. 
Precipitatemi in un diverso nome!
Il mio è solo uno spettro
impaurito
ormai stanco di portare
la maschera di ferro

C'è una parte di me
invisibile,
non fatemi domande
dovrei risponderne