Google+ Badge

martedì 24 luglio 2018

camera doppia

Con una mano
scaccio la mosca
dalla fronte 
quella ritorna importuna
ricaccio 
il pensiero cucito
dentro la camicia che hai lasciato
ieri sulla sedia
nella camera doppia dell'hotel
dove la mia pelle mi dormiva addosso
abbracciandomi per non lasciarmi sola
nell'errore
e con un pensiero scurrile a
far da dittatore

se c'è altro ancora non so
non è questione di metereologia
il mio destino l’ho incontrato
per strada
racimolava soldi
suonando il violino