Google+ Badge

sabato 5 maggio 2018

Trittico*

TRITTICO


I

può un inizio essere bugiardo?
il mio lo fu
come nacque in me l'idea?
che m' assedia
quanto la scheggia di una bomba
scoppiata in un' altra testa



II

in me nascevano le idee
poi le distruggevo
                     come fanno gli uomini con le città
c'era qualcuno che si toccava
e non aveva scelta
                      nei suoi occhi
ma aveva una sorella che guardava
e contava fino a dieci
                      e poi ricominciava
saltava l'oggi
numerava l'altro ieri
                    che era cambiato il mese
saltava l'oggi
numerava un dopodomani
                    che sarebbe cambiata la stagione
saltava il qui
era sempre là
                    e poi un poco più in là
saltava il qui
perché non
                    lo cercava e non lo trovava
ed era senza tempo e senza spazio
                                 sempre in penombra

era
sì era.
ma non sono sicura che ci fosse
era 
ma forse non c'era
tutto l'universo non era abbastanza grande
da accogliere il suo non esserci


III

saltava il padre che le mancava
non aveva mai amato
le paternità dell'ultimo minuto
forse per questo decise di andar via

saltando alla corda