Google+ Badge

sabato 22 luglio 2017

il respiro della stanza


                                                      a Elisa

mi è piombato addosso il respiro della stanza
vi era entrato col gelo di cancelli chiusi 
in notti abbracciate e perdute
non nutriva certezze, cercava emozioni
e ha trovato me, sprazzo di umanità allusiva
desiderante 
sempre a caccia di mura disilluse tra cui nascondere
peccati e vergogna, 
e la speranza dove alberga sempre un cane
che cerca a mani nude
di affogare il buio nelle lacrime
per essere diversamente uomo