Google+ Badge

giovedì 13 aprile 2017

La tua voce

La tua voce è buona
Respira insieme alla mia
nella nostra stanza
La nostra stanza è
un mondo.
Vi accadono tante cose
Entrano ed escono
tante persone
Credono di essere di passaggio
e invece qui resta sempre
qualcosa di loro
un sorriso
una lacrima 
un perché 
un segno,
Ombre camminano
sulle pareti
Tu te ne accorgi,
le conosci per nome,
non lasciamole scappare
mi dici.
La tua voce è buona,
acchiappa gli aquiloni 
per i bambini che non ne hanno.
Acchiappa i desideri,
quelli li hanno tutti.

Ti ho messo tra le mie poesie
tra una riga e l'altra
tra un punto e una virgola,
tra un verso e una rima,
Tra il perche  e il suo accento.
Nessuno ti vedrà,
Ma no,
non sei un segnalibro,
tu non appari,
tu li scompari.
Io però, io so che ci sei.
Passo da un verso all'altro
correndo piano
come se la conquista
del centro della terra
non fossi che tu.
Sprofondo nella tua
superficie,
raccolgo le mollichine del tuo passaggio
come una piuma raccoglie il vento
Spunti fuori
dalle tasche della mia
presenza
Non potevi mancare lì
tu, proprio tu
non potevi mancare,
se non ci fossi
non ci sarei nemmeno  io
non ci sarebbe
poesia

Poi di notte...
La tua voce è buona

....