Google+ Badge

giovedì 2 marzo 2017

FREDDO A BERLINO





FREDDO A BERLINO

Scioglimi dal capestro che mi hanno teso.
Dammi un luogo,
in nessunluogo io muoio

Giochiamo insieme, vieni.
Come un tempo giocavamo
nell'anima e non lo sapevamo,
come nulla sa Nefertiti
di ciò che vede
col suo immobile occhio

Esco tra la gente:
bancari, casalinghe, parrucchieri...
solo passi affrettati, indifferenti, ignari.

Freddi sotto l' algida luce
qui a Berlino,
la sciarpa fin sotto gli occhi
a riscaldare col fiato il naso.

Eppure è stranamente bella quest' attesa
come un tempo lento
dove non sai ...
se qualcosa finalmente
accadrà.

Stranamente sospesa
nello sguardo è l'anima
e il mio corpo in essa. Un intero
a fatica scindibile.
Giochiamo insieme il tempo
nell'anima.

E tu calmo e sornione chiedi:
a chi adesso la prossima  mossa?