Google+ Badge

venerdì 11 novembre 2016

le mani della notte

chiederò un prestito alla notte:
le sue mani,
diafane, immense
quanto il desiderio di mille occhi
socchiusi, attenti

le stanze del sole
le ho lasciate alle spalle
non parlavano più
erano soltanto ormai
la memoria del tempo
-malinconia-
e io non volevo
più
ricordare.