Google+ Badge

giovedì 11 agosto 2016

UNA DONNA (il tempo dell'attesa)

UNA DONNA

La donna che fui
è soltanto un ricordo
che non ebbi mai. 
Forse l'avesti tu di me?
Eppure non sedesti
nel mio giardino
e non giacesti con me.
La donna che sono,
attende con occhi di pietra,
al suo passato
e vede un vuoto 
di mille puntini colorati. 
Ci danza dentro furiosamente,
salta da un puntino all'altro
e talvolta canta,
ma canta come piangesse
e piange come cantasse.