Google+ Badge

mercoledì 10 febbraio 2016

L'essenza del tempo (ascoltando Peter Graham)

L'ESSENZA DEL TEMPO
C'è il tempo e poi...
C'è il mio tempo
È una partita disperata:
Mi vive, lo vivo
Vi resto avvinghiata, mi resta avvinghiato.
Aggredita lo aggredisco
Ferita a sangue, lo ferisco
E piango e gemo mentre passa
Ora lento, ora veloce.
E non mi dà più tutti i fiori
Che mi dava in gioventù
Né i baci, né i sorrisi
Né le verdi speranze
Solo chiaroscuri, ombre,
Ricordi nelle cui vertigini
precipito inesorabilmente, senza scampo
Ma non lo fermo e non mi ferma
Facciamo a chi arriva prima.
Non può esserci una patta. Eppure
Dobbiamo vincere la partita entrambi,
Senza sopraffarci.
Continuare, continuare sempre l' immane partita,
Questa è vita! È l' amaro sanguigno amore per la vita