Google+ Badge

sabato 3 ottobre 2015

Anniversario


Rivado con me stessa lungo incerti sentieri
È passato già un anno. Non è più solo ieri
Le movenze di allora mi ritornano in mente
Le vivo come fosse il momento presente

Il tempo s'è accorciato, si è stretto, attorcigliato
Attimo di eternità adesso è diventato
Lo caccio ma ritorna prepotente, insolente
Chiede di non lasciarmi, mi afferra impunemente

Rispondo: non ti temo, ti guardo avidamente
Purché tu mi culli piano, dondolando il mio io 
tra le tue braccia eteree come quelle di un Dio

Cosi' tra le tue spire, io resto a riposare
E là, goccia per goccia tu mi fa ricordare
Il tuo scorrere ora risuona dolcemente,
Penetra nel mio cuore, mi accarezza suadente

Sospeso sul mio capo, non se ne va piu' via
Una sola cosa dice: sono io tutta la tua poesia