Google+ Badge

lunedì 12 ottobre 2015

Oltre l'amore

Mi ricordo di un amore
Senza tempo, mi sta sempre nel cuore
Certo è finito. Non può più tornare
Neanche io vorrei ricominciare

L' ho ancora dinnanzi
Tutta mi ha coinvolta,
Non ha lasciato avanzi

Mi ha preso di sorpresa
Quando non l' aspettavo
Quando ormai non credevo...
Quando non ci pensavo....

Passava la mia vita
Senza lasciare traccia,
Senza che riuscissi a
stringerla tra le braccia

Poi ho incontrato lui
"Avresti per favore qualcosa da donare?
-Mi ha chiesto all'improvviso-
Qualcuno da accettare?"

"Ti dono le mie mani,
risposi trepidante,
Sono vuote, ma se vuoi,
riempile tu all'istante"

Lui pose le sue palme sulle  mie
Mi guardò dentro gli occhi,
fissando il mio sembiante
Poi aggiunse bisbigliando:
voglio essere io il tuo amante

Capii che non scherzava.
Voleva davvero ciò che
mi domandava:
Perché ciò che chiedeva,
lui stesso mi donava

Quasi volesse,
passando per il mio
Riempire ancora di amore
il cuore suo

Fu così tra noi.
L' amai senza ritegno
Senza pensare mai
che non ne fosse degno.

Poi finì. Fu assai breve.
Per mille e più ragioni
non poteva durare. Ma ancora
quell' incontro mi irradia di calore.

Oggi mi chiedo: cosa lascia un amore?
Lascia pena, dolore?
Lascia forse qualcosa da dimenticare?

Nulla di tutto ciò. Io credo.
Non è questo il problema.
Se l'hai vissuto in pieno
ha toccato il tuo io.
Lo ha cambiato da dentro.
Ne ha fatto cosa sua

La damnatio memoriae non tocca quelle ore
Non può nemmeno sfiorarle.
Adesso io appartengo all' amore
Perché ... oltre l' amore c'è soltanto ... l'amore